paura

di yoklux

escono fuori

gli orrori nei vuoti

giorni di noie, timori,

ed il ghiaccio secco

del lungo inverno

è taglio di metallo

rasoio, cordoglio

di peccato, dentro;  fuori

infuria la paura

del potere coperchio

e maniglia,

clava potente

lavorio spoglio

d’una classe  sotto

proletariato

oggetto solo di spoglio,

perchè senza consumo

non serve più

nemmeno alle pagine,

ai vivi. ed i morti soli

sono sollevati

così consapevolmente

perchè disarmati.

Annunci