truciolo

di yoklux

tepore dolce odore di paglia, a spada tratta

difendo i campi – inquilino io d’un alveare

di carni indifferenti, contrapposte.

così il passero sa d’esser parte del tutto-

la talpa, allocco, allodola, l’averla – lontano

dagli uomini, dall’odore del rancore.

protraggono fedelmente le loro memorie

nell’infinito stelo d’erba flesso dalla brezza

di miliardi d’anime antiche interrate.

Annunci