fuori brucia la terra, tutti giù per terra

di yoklux

perduta innocenza

resta arsa crusca

limatura di sole

luce cangiante,

spegnersi immatura

inebriante nota pulsazione;

il gas della cometa permane

il rosso filo che al termitaio

conduce, immota. la fuliggine

del freddo caminetto,

rimane il fantasma

della crescita, della caduta,

del cammino. a farci mille

domande col viso buttato

tra le stoviglie lorde,

latitano parole. sorde.

Annunci