viaggio a ritroso

di yoklux

sei tornato colla coda tra le gambe,

ma non nello spirito che grande si spande

tra il fatto ed il niente, fra il diniego

sguardi degli amici complici e distratti

te lo rispiego: t’è mancato

il senso buono e non di meno

quel segreto che sta sbadato nel guscio

della lumaca, della tartaruga:

limite. eppure resta senso fraterno

il calore umano eterno

la paziente gioia dei giorni tutti.

Resti quel che eri prima

anche sfatto, ammaccato

sempre vitale, matto.

Annunci