viaggio a ritroso

sei tornato colla coda tra le gambe,

ma non nello spirito che grande si spande

tra il fatto ed il niente, fra il diniego

sguardi degli amici complici e distratti

te lo rispiego: t’è mancato

il senso buono e non di meno

quel segreto che sta sbadato nel guscio

della lumaca, della tartaruga:

limite. eppure resta senso fraterno

il calore umano eterno

la paziente gioia dei giorni tutti.

Resti quel che eri prima

anche sfatto, ammaccato

sempre vitale, matto.

4 risposte a "viaggio a ritroso"

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...