scalza miniatura del XXI secolo

di yoklux

sulla poltrona calda

sospiro, la veranda nel tardo

s’alluma, merlo, gazza

pane in forno, viso specchiato:

m’han mandato a casa

ora con me stesso solo

i pollici rigirarmi.

sui rami dei giardini

tanti non occupati

come uccellini,

giù giù gli occhi brodosi

negli esili pensieri abbandonati.

ah, che onore

non averlo

pretenderlo

un pensiero.

Annunci