yoklux

la morte, è la notte fresca,/la vita, è il giorno afoso.

odio l´estate

di yoklux

resto muto

non dimentico

ma resto muto

la giravolta

della vita, il vuoto

d´un silenzio. ricordo

e non sono solo

scrivo e non sono solo:

agli accenti salto

come una molla

all´apostrofo

abbraccio

come un padre

i puntini puntini

non so dove portano,

il punto e virgola

ammette una croma

o forse una semicroma

in un prestissimo

che vola via

agitatissimo.

le virgole annunciano una svolta

i due punti esigono una spiegazione:

ora io non ne ho

di spiegazioni…

lasciatemi in pace

col

mio

dolore.

Annunci

3 commenti to “odio l´estate”

  1. helios2012 ha detto:

    Poesia che mi ha catapultata in vortice velocissimo e frenetico fatto di sensazioni alternanti come può essere il ballo della vita. Una poesia quasi visiva anche se un po’ di ansia me l’ha messa :)

    Molto bella!

    Liked by 1 persona

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

leggi

la Scantastorie

Il cassetto nel cassetto

Un Mondo di Parole

Del cielo stellato

Il blog di Edilet - Edilazio Letteraria

boxundici

siparietto

Solounsogno.

Scrivo, perché magari alla fine ti innamori.

chiaramarinoni

Just another WordPress.com site

Un Posto di vacanza

Parola riflettente - lente di poesia

sensazionedileggerafollia

col cuore, il mio

patzarguelloblog

divertiti componendo musica, ah aha!!

L'Altrove. Appunti di poesia.

" Non abbiamo bisogno di una nave, creatura mia, ma delle nostre speranze finché saranno ancora belle, non di rematori, ma di sfrenate fantasie. Oh, andiamo a cercare l'Altrove. " F. PESSOA

larosainpiu

LIT-TLE blog di Salvatore Sblando

La lanterna del pescatore

esperimenti di scrittura

PlayBoyPlusModel.Com

Playboy Models - Suitable for 18 + Adult

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

PiperitaoMenta

pensieri in volo

La Negazione

Running too far to get Home

CANE MAGRO

Non più lupo alla luna ma cane magro, di strada, alla tua finestra - spenta.

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

IL CAOS OSTINATO

La felicità dura un secondo. Quelllo prima di morire.

La chimica delle parole

Scopriamo i nostri limiti solo dopo averli superati

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

L'uomo abita l'ombra delle parole, la giostra dell'ombra delle parole. Un "animale metafisico" lo ha definito Albert Caraco: un ente che dà luce al mondo attraverso le parole. Tra la parola e la luce cade l'ombra che le permette di splendere. Il Logos, infatti, è la struttura fondamentale, la lente di ingrandimento con la quale l'uomo legge l'universo.

Erospea

spaginazioni poetiche

art4arte

critica d'arte, storia dell'arte, recensioni mostre d'arte, art lesson, art critics, art exposition reportage

jalesh

Just another WordPress.com site

IMMA(R)GINE

esplorando la fonte

pier maria galli

[è necessario che la poesia divenga un sintomo della realtà]

Luttazzi Flashback

l'archivio dell'indimenticabile blog di Luttazzi

spizzichi di me

stralci di una lunga vita

briciolenotturne

Bring me the sunset in a cup (E.Dickinson)

gli abissi del piacere

non avere fretta di entrare...

Venerato Maestro Oppure

Il primo blog di Eddy Cilìa

a cera persa

la poesia è come la luna, che fa muovere gli orti, il mosto, le maree. la poesia è il fermento che porta sempre a noi.

Poesie Stralciate

blog di Carlo Becattini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: