strafare

di yoklux

non c’è pace per il dolce sentire:
tutte sfumature e cipria rotte
guance cadenti, anni inpertinenti.
tutta pulsione al macero
ma gran voglia di scoppiare
come la polvere da sparo
dall’ipocrisia al riparo.
la tensione libera
come la faglia nell’immediato distrugge
s’espande e flagra, anche la magia del nuovo
risveglio.

Annunci