sinfonia numero quindici di D. D. Shostakovich

la quindicesima di shosta
resta un potente enigma
dal suono unico, particolare.
rossini, wagner fanno capolino
il grottesco ed il funereo
s’abbracciano nell’incanto della variazione
del finale, le percussioni rimescolano ancora
e ancora il misterioso affare.
shosta vecchio e malato
ci osserva e si osserva ancora
ride e si dispera
nell’ultima sinfonia.
ascolta shosta
ha quel ghigno sulla faccia
le mani ossute intrecciate
quei fondi di bottiglia sul naso
tu capisci cosa prova veramente?

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...