allettante

di yoklux

nobilita l’uomo
il lavoro, si sostiene.
economisti
pontificano la fine del paese:
i romani sono stati grandi
ora siamo molli sfigati individualisti
la grandeur d’un eterno passato
scomparso:
dovremmo rimboccarci le maniche
darci da fare
lavorare di più
e meglio, come i cinesi.
crogiolarsi nel passato
ci ha resi corrotti
rammolliti
e scansafatiche. i romani
veramente grandi
ricordati remoti
ritornati illusioni.
una costante, crescente emigrazione
ci sta privando
delle menti migliori:
restano qui
solo mantenuti
e asfittica rendita
sanguisughe, metastasi
di furbi e scaltri, approfittatori.
ci sono tutte le caratteristiche
del fallimento imminente:
contrazione demografica
invasione di immigrati
criminalità, corruzione
burocrazia asfissiante
economia sommersa imperante.
la tecnologia semplifica la vita
la rende leggera, tollerabile
tuttavia ci priverà
di ciò che non c’arricchisce
di ciò che vorremmo ci nobilitasse:
il lavoro
sarà la vera merce
rara
il nuovo discrimine
la fine sanguinosa
delle supposta democrazia
di non votanti
della libertà strana
di cui ci sentiamo inconcludenti
complici.
si toccherà il fondo
si scaverà
si rimbalzerà forse
per tornare a brillare
e comprenderanno
i gravi errori commessi
i figli nostri
ci perdoneranno
con un sorriso lieve lieve
e buono.

Annunci