una al poeta

di yoklux

il poeta è sdentato
il poeta è povero
s’affagotta di stracci
non si lava,
non vuole un lavoro.
non vede la realtà
è miracolato.
non è un alieno
non morde.
il poeta è sacro
e santo.
quando pensi alla natura
tutta, pensa anche a lui
uomo sovranazionale
sovrannaturale e circense
che non sa, ma tenta, non mente.
poeta non si diventa, si dimentica.

Annunci