polvere alla polvere

di yoklux

tornerai polvere, ma non sarà
comoda parabola: ti negheranno
di cassarti tenteranno, ti scherniranno.
la facilità dei libri, delle teorie
remote saranno, fantasiose
come alcuni risvegli nel sonno
pur senza dormire profondo. nell’affitto
nel lavoro, nella concessione del tempo
sarà un vorticoso momento,
un avanzare di scatti, una sincope
singulto. e anche l’accecante freddezza
del sole agostano, quel silenzio d’interni
nelle strade accecate
che di rumorosi balbettano assenti.
non ti farai tante domande
tirerai diritto a tutta forza
con la tua portentosa cazzatura lesta
meraviglioso mare, vigoroso in tempesta.

Annunci