a ripetizione

tirato a lucido
il giorno
che fa sfondo
al nostro mondo:
operai lavoratori
che corrono corrono
veloci verso il fondo
comune balordo
sotto al cielo terso
del mondo sognato diverso.
il giorno che affonda
nella baraonda
il giorno che tace
una giornata che fu brace
ed ora non compiace
nel nervoso appetito
della cena, destino infame
che non fu sogno
non desiderio
neppure un infatuato vero
è un avvenire tollerabile, semiserio.

Un pensiero riguardo “a ripetizione

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...