a ripetizione

di yoklux

tirato a lucido
il giorno
che fa sfondo
al nostro mondo:
operai lavoratori
che corrono corrono
veloci verso il fondo
comune balordo
sotto al cielo terso
del mondo sognato diverso.
il giorno che affonda
nella baraonda
il giorno che tace
una giornata che fu brace
ed ora non compiace
nel nervoso appetito
della cena, destino infame
che non fu sogno
non desiderio
neppure un infatuato vero
è un avvenire tollerabile, semiserio.

Annunci