la città al sabato

la città al sabato
si leva il suo grigiore
è un momento d’evasione:
i bambini che giocano
gli adolescenti che fremono
sudano amore ed ardore
i vecchi che abbandonano un attimo
le sedie dei padroni, notti di sballi
corse e perversioni. la vitalità
non l’argini, la pianta potata
più di prima attechirà
come l’uva i suoi acini.
si riprende gli spazi suoi
l’infinito dei nuovi generati.

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...