mille occhi

di yoklux

negli anfratti
della buia città
mille occhi ci sono
spuntano come fuochi fatui
pungono come api senza miele
negli anfratti sozzi
urinati, immerdati
ci sono coscienze pulite
cuori buoni
crocifissi dall’indifferente
derisione del mondo.
quando la notte
vi rimboccate i caldi
profumati piumoni
assaporate il silenzio
drammatico delle strade
congelate, la luce fioca
della vita che si spegne
esaurendosi timida
nei vicoli appassiti
intrisi di rabbia
e violenza.

Annunci