gelo parabolico

di yoklux

quando muori
digrigni i denti
e non c’è nessuna luce,
al funerale
c’è gente opportunista
coi culi alti
dopo la cerimonia
vanno la bar a giocarsi
il salario
e tu
resti
solo
nella bara
al freddo, mani congelate
coi fiori appassiti
e un trucco leggero
sul volto
per coprire
i tratti della morte.
chi ti ama non ti rivedrà
più
tu non saprai
delle conquiste della scienza
della stazione spaziale su marte
della coltivazione idroponica
del me too
delle religioni in guerra
della grande europa
della macchina elettrica
della lotta al tumore
del gender libero
della felicita zero virgola
del neoliberismo
della coesistenza pacifica
poi il buio della bara
chiusa saldata
ed il lento liquefarsi
i batteri i vermi
alt
fermi tutti
è un sogno
con gli occhi aperti chiusi
forse non sei affatto morto
non rassegnarti
prima o poi scomparirai
senza un significato preciso
così come hai vissuto.

Annunci