*

di yoklux

nel concentrato silenzio
del domenicale mattino
le mie povere cose raccolgo
nella semplicità del sole
e della terra nebbiosi.
i giorni irosi terminati
una placida quiete
dopo la calca e non c’è
vergogna, né la gogna
dei sacramenti. le menti
meravigliose all’attacco
giocano e s’infervora il presente
di delicate fiori, fragranze.
nemesi del male un’oasi
di fresca beatitudine.

Annunci