mano a mano

di yoklux

avrebbe voluto
leggersi il meridiano
7 romanzi sette tutti in fila
o la silloge poetica
della poetessa intimamente progressista-
oddio che full immersion-
se ne andava in bagno
la sua sala di lettura preferita

isolato dal mondo
provvisoriamente
ma finiva sempre
coll’uccello in mano
a masturbarsi

avrebbe voluto essere un lettore
coi controcazzi
invece la sua attenzione scemava
neanche troppo lentamente
alla fine preferiva del sesso solitario
o una sciocca rivista di pettegolezzo
nostrano.

la mano non ubbidisce sempre
l’ispirazione invece
si palesa verticale forte.
forse tra un anno o due
il meridiano…
questione di tempo
e selvaggia determinazione.

Annunci