stracciatella

ti preparo ora il pranzo
piccolo mio adorato
un poco di brodo caldo
stracciatella buona come allora
gialla pioggia delicata come fuori
ricordo la mia nonna
immensa e forzuta zdoura
la pasta fresca un cerchio
il tavolo di forchette e cucchiai
e d’altri strani oggetti adornato-
era festa ed abbondanza.
si è spenta piano piano
col mestolo in mano
ma è sempre presente
qui nella vecchia casa
nella brazadela, nei cannelloni
quando è sera e l’appetito
inscena la sua potente lena.

Un pensiero riguardo “stracciatella

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...