la libertà degli uomini

dove latita tutta questa
libertà, dove risiede
recalcitra, sboccia
o è tuttalpiù esangue
indistinta. dove ruggisce
dove coagula, dove copula
col vento ed il cielo
per crear giganti ed infiniti
mondi. quell’apertura d’ali
agognata da poeti
schiacciati dal potere,
oggi a tutti indifferenti
tra le strade, camminando
in una folla cieca, indistinta:
l’egoismo di classe
fa altre vittime
e non le colora
le disvalora sino
all’inconsistente trasparente.

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...