la luce tremula

tu dipingi i mari
coi tuoi colori
l’amore di rosso
la collera di rosso
l’astinenza di bianco
la quiete di verde
la confusione con tutti
e nessuno, come te d’altronde
chi ha disquisizione
pace ed affanno.
coloriture di pentagramma
orlato di maretta
e sospiri al cielo
talvolta di solvente
acido come certe piogge
che strisciano i muri
maestri di vita
o di suppurazione.
ricorda che il mare rumoreggia
ed è sedato di plastica.
che il cuore strugge
ma l’intelletto distrugge.
ricorda la postura delle ossa
l’incavo del collo
la manifestazione degli altri
negli specchi casuali
di una casa assolata.

9 risposte a "la luce tremula"

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...