hai

hai il candore rubato
delle cose rotte
e la piega della carta
agli angoli, che quando
si legge con furia
la materia soffre.
la carta rotta
non è un bel vedere
le parole escono
e non si trovano più.
tuttavia il giorno
è giorno pieno, decoroso:
si staglia là davanti
un sole vitale, gli uccelli
nuvole, e tutta la cornice.

5 risposte a "hai"

    1. ti ho letto ora, hai ragione

      tocca il foglio, sfiora.
      accarezza la carta, passa
      con il dito sopra la parola fine
      e sosta.
      guarda i punti, gli spazi accantonati
      su cui anche una sbavatura d’inchiostro ha parola.
      aggrappati ai tratti più sbiaditi
      alle lettere inusuali
      all’angolo del foglio che a volte quando s’alza
      crea gratuita un’ombra.

      Piace a 1 persona

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...