mi toccavi il braccio

mi toccavi il braccio
sfiorato eremo di sole
pensando fosse tutt`anima.
avevi chiari occhi a cuore
fra il fresco ed il chiarore.
mi cingevi da sempre
credevi alla nostra casa
a tutto quello che dentro
si poteva impiattare.
con mani asciugate del caso
e l`orecchio vigile
alle porte semiaperte.
con la dolcezza del sorriso
e pure di una rara lacrima.
il viso infatti è un dolce piatto
che va servito caldo.

Una risposta a "mi toccavi il braccio"

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...