terrestre

i peccati sono come i gelati:
uno tira l’altro. ero col prete
in seduta spiritica: mi diceva
che dovevo recitare l’infinito.
ma non la finiva di praticarsi
nell’indifferenza del senso di colpa.
la pasta scuoce dopo dieci minuti
io li ho contati uno sì e uno no.
la pancia vuota non porta consiglio
e nemmeno un fiocco vermiglio.
l’amore può essere una coccola
a tratti. la mia anima a gocce
cade dal parapetto ed il capezzolo
si inturgidisce. troppe rime nuocciono
alla salute ed al componimento.
alza la musica: non sentirò
il rumore prepotente della terra.

2 pensieri riguardo “terrestre

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...