i falsi (onaniste e onanisti)

——–oggi mi son svegliato e non ho cantato bella ciao, no….

m’infastidisce la retorica
dei bacchettoni benpensanti
(mi riempio di rossi puntini
mi gratto di forforose stempiature
m’infilo le dita dove non batte il sole
e gratto come un roditore che azzanna il tronco)
retorici spot dei padroni del discorso
quelli delle giornate delle memoria
non li sopporto -bene si nota
che alcuni si rimembrano a forza
più d’altri, confinati nei rigattieri
poveri delle stanze abbandonate
gli sfigati, quelli
che si dovevano arrendere.
capitolare. se son solo degni alcuni
allora dimentichiamoli tutti
è più democratico, inclusivo
-preferisco di gran lunga
una fiera pura indifferenza
alla nauseante parata.
ed io col cuore in mano
ve lo dico sul serio sorridendo
che me ne frego e non vi sopporto.
colla vostra nauseante parata
fate l’opposto. non vi stimo.
mi irritate. di brutto.
come la carie, la dermatite
la forfora, l’ernia.
le emorroidi.

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...