carnaio

si sentono urla bestiali
dal macello ch`esala
olezzo di sangue e merda.
straziano il cemento
e quel cielo ferito.
pozze di saliva e latte
carne e umanità varia.
i poveri non s’impressionano
alla vista della morte.
alcuni deambulano
ma sembrano estinti.
rigati da rossi capillari
occhi svestiti.
alcuni parlano
ma sembrano ammutoliti.

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...