zoccole

l’africana arriva
alle otto di sera
col bus. scende
con due borse
i cambi puliti
assorbenti e lattine
mille preservativi.
sputa a terra
e maledice gli uomini
e anche tutte le donne
nel suo idioma
grossolano e primordiale.
posseduta dal voodoo
dell’illusione
della disillusione
ha una faccia dura
come il carbone
che non brucia.
ha calze spesse
fa un freddo cane.
qualche bestemmia
unghie lunghe spezzate
colorate di rosso.
non è d’indole
romantica.

Parole, parole, parole:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...