*

sciapi su alberi
stanno nostri mali
vengon giù
come nebbie
secchi rami
appaiono nel giorno nuovo
senza uno sfogo
o altro segno
seno coseno
baleno.
e viene nel sogno
la mano che leva il cappello:
buongiorno, buonasera
la convenienza è una scienza
un senso l’orpello
ampia magrezza
doccia fredda.

occuparsi della felicità

cerco lavoro

come uno schiavo

Continua a leggere