arredatore d’interni

dall’intero si sottrae
per l’eterno, l’infinito
dell’esistenza il sempre fermo
l’usuale giorno.
al mezzo si somma
la cultura la scienza
l’astrologia per fantasia
e persino il dogma
verità infantile che ci placa.
quando
non si capisce un acca
e s’ignora, chissà perché
ci si sente
piu vicini
a dio.

arredatore d’interni

d’amore si muore
come se mancasse
quel bacio, lì in fondo
ad arredare e solo ci fosse
un enorme disimpegno.
l’architetto manca spesso
d’arredamento.