saggezza infranta

porta consiglio la notte

anche se non c’è libertà vera

nemmeno nel buio pesto.

scavalco le tue onde notte

che possa risvegliarmi

tra luci che più

ne sappiano.

lotta disumana

starsene seduti
braccia conserte
ciò mi diverte.
alla natura umana
naturalmente
mi converte.

su un banco
speciali occhiali
luci operatorie
strumenti alla mano…
sentirsi
meno d’un nano.