*

stralunato e distratto giorno di lavoro
con le carni addormentate, il cervello spento-
un operaio non ha bisogno del cervello, è un orpello-
deve essere solo capace di consumarsi lentamente e donarsi e sacrificarsi
comprando nel poco tempo libero cose che non servono, gode il padrone
il capitalismo non è la democrazia decantata dai media servili e ossessivi
democrazia non è libertà, ora come ora dittatura o democrazia non cambierebbe nulla
le pezze al culo ancora avremo, illusi di buoni sentimenti, tolleranza, gratitudine, beatitudine
umorismo involontario, come il lavoro rende liberi e poveri in canna. però andremo in vacanza.

*

sciapi su alberi
stanno nostri mali
vengon giù
come nebbie
secchi rami
appaiono nel giorno nuovo
senza uno sfogo
o altro segno
seno coseno
baleno.
e viene nel sogno
la mano che leva il cappello:
buongiorno, buonasera
la convenienza è una scienza
un senso l’orpello
ampia magrezza
doccia fredda.