il sesto senso

mi sento gonfio
ho l’alito cattivo, sono grasso
i piedi piatti
sono orbo

ho un’unghia incarnita

punti neri, ernia, carie
sono sereno
e insoddisfatto
sono sconvolto
da quanto
s’è inadeguati
circo inguaiati

inguainati nelle maniere buone
anche se saremmo di spalle due
per campi e miniere rubati
le buone maniere ci debbono
educandi
trafficanti d’incanti

e indicibili bassezze
poche vette
meglio sopravvivendo
scuotere l’albero
una mela cadrà
di sicuro

lontano dal buio.

*

il senso della giornata
già dietro l’angolo, appena
dopo un non ricordo
ricordo appena, presente:
ciò che è dimenticato o trascurato
va messo necessariamente
a lato, come pregiudicato.

senso

vecchia la abat-jour
anche se in fondo
gli oggetti son tutti
nuovi anche
se
consunti e lisi
perchè li ha posseduti qualcuno
li ha amati, lo hanno confortato e non inpensierito
e questi pantaloni
queste scarpe
il giradischi
l’auto.
quando un uomo
muore
sembra
che non resti molto:
gli sguardi attoniti
dei parenti
dei conti da pagare, dei conti correnti postali
convenevoli come coriandoli.
un passato d’arie di Puccini
Editori Riuniti, tutte le opere di Marx e Engels.
ma non c’è traccia della fatica
del dolore:
questo pacco senza mittente
è indirizzato
direttamente
ai sopravvissuti.

refrattario al buon senso

non vorrei
m’accettassi tutto
così come sarei
se non esistessi,
carne debole.
ma accettami
dividendomi a metà
tre quarti buttali.
la prima parte
carne di rima scelta
conservami come voce d’oratorio
dal di dentro
come muscolo infranto
lacrima di gran cuore
mondato.

crepuscolo delle idee

crepuscolo di cicale

pensieri notturni

come gazze mezz’aria

e cielo topo grigio

tangibili miserie rende

calli alle mani

pinguetudine astratta

usura, basso baricentro

sfottò, arsura al dente.

odio l’estate: gratis sudando

smaschero il bluff

immenso, imbottito dentro

c’è poco senso.

m’addentro

senza senno

con ammenicoli,

perditempo.

 

viaggio a ritroso

sei tornato colla coda tra le gambe,

ma non nello spirito che grande si spande

Continua a leggere