*

il tempo è contato
se n’è accorto il proletariato
invaghito prima delle idee
oggi del mercato
il tempo è contato
disse la sorte
senza significato
imbandita a festa
sui bancali piramidali
del supermercato.

*

anche la morte abbisogna di sorte
sennò sola pure lei
come assolo esile di noia.
quando ci raggiunge
questa fine che non pare
s’ha timore d’un dolore.
è questa parte
che ci farà vivi realmente
esistiti naturalmente.

…senza titolo…

ironia della sorte
(e statistica
sua consorte),
la gioventù
si esaurisce
nel cervello,
gioventù
che s’avventa
nei gesti,
veloce
soffoca.
gioventù vorace.