posizione acquisita

ecco nuovamente un alito famigliare
subito s’infittisce nell’orgia di ricordi affittati
così straluno e sparso m’abito di pensieri
di cosa egli fosse, cosa m’avesse insegnato
tra pochi movimenti, più dolci attese,
anche se ora non vedo bello, brutto
diritto e storto, anelito e grido;
è che mi chiamo fuori, sono una nuova via
nuovo girone, nuova misura di commisurata
ed esperienza altra. a me pare. dovere
per non allontanarmene emigrando troppo
di cuore mio al di là di nuovi amori.