poesia yoklux

Luca Parenti, poeta a tratti. La poesia non è un museo delle cere e non è un pranzo di gala.

Mese: novembre, 2015

persistenza

bella gatta da pelare

la persistenza: più consonante

l’assenza, usuale e tutelata

dal dolore accettato e accettabile

come spremuta di bile, inutile.

perché buono e bello

non è mai abitudine.

dolore e mancanza

è consuetudine:

tutto accettato

come un dettato.

Annunci

mandrie

“Prevedo la spoliticizzazione completa dell’Italia: diventeremo un gran corpo senza nervi, senza più riflessi. Lo so: i comitati di quartiere, la partecipazione dei
genitori nelle scuole, la politica dal basso… Ma sono tutte iniziative pratiche, utilitaristiche, in definitiva non politiche. La strada maestra, fatta di qualunquismo e di alienante egoismo, è già tracciata. Resterà forse, come sempre è accaduto in passato, qualche sentiero: non so però chi lo percorrerà, e come.”

PIER PAOLO PASOLINI

.

.

non si nota più il dolore, è non finito, vuota planimetria

posso vederlo e ammirarlo persino (perché di una flagellante

e oscura completezza), ma non sentirlo

nella stagione arcaica della rete informatica

si resta immobili come foglie al sole digitale

è che quello che accade non appartiene più, è televisione

spettacolo usurato d’imperialismi nuovi.

non credibile ed umano

che i dogmi brucino la carne con liturgie premeditate

meditate e smontate. l’uomo sarà anche nato per soffrirne

resta il più crudele carnefice di se stesso

perché consumatore e consumato

colmo vuoto

specie dominante e schiavo

ossessivo compulsivo carico di macello.

spigoli rotondi

mi mandi nei matti

quando sbatti col muso

sui fatti: contrasto ai contratti?

superficialità sui generis?

o peripezie del fantasy?

non conta il cervello: l’istinto

è quello generoso, forte, bello

un po’ schizzinoso. inerte, sanguinoso.

dopo la follia il perdono

rapido, infilato come dono:

perché son galantuomo, buono

non mi fermo davanti al primo accenno

son il primo nel mio inverno.

potrai allora scaldar il mio cor

nuovamente impertinente

con nuovi fatti e musi sfatti.

pane e fiori

la forza della borghesia è nel non aver più nemico
la forza della ragione comprenderne
il limite. quando la follia
sarà palesata, la bilancia smembrata, non serviranno parole
sofismi, eroismi: pochi saranno utili
pochi rimasti, se stessi. gratis e
moriranno liberi, fatalmente, con un fiore tra i capelli, come mai nati, fortunati.

brutti versi

carne della nostra carne

Pierpaolo

tutta la dura scorza del potere e dell’intolleranza

il marcio dell’ipocrisia

il pozzo nero della politica

non possono che continuare a celebrare le tue carni macellate

improvviso il duemila e quindici passa sull’Italia

e solo il corpo è stato sconfitto e stuprato

non le idee che fioriscono e rifioriscono, luminose infiammano e scardinano

e sono quel sole dell’avvenir tanto decantato e desiderato

l’unico spazio di vera libertà e fantasia al potere

con la celluloide gravida, gli articoli sconvolgenti, i versi potenti

e grazie al tuo cervello, alle tue mani

sembriamo un po’ meno soli quando al supermercato

fingiamo la scelta e d’essere felici.

Quanto basta...

Riflettere, condividere pensieri. Senza esagerare. Quanto basta...

UNO STRANO POETA

Quando la poesia incontra la vita di un ragazzo

Giuditta Michelangeli (tra versi e prosa)

Scrivo per passione e per noia, scrivo per passione annoiata. Lo pseudonimo è uno strumento ed è confusione, è uno strumento per confondersi. ("Sii sempre un poeta, anche facendo prosa.” - C. Baudelaire)

Unterwegs

In cammino

sovrasenso bisbigliato

"quando ti sono postuma ti ritrai negando il nesso tra suono e pensiero pensato." (Anna62)

Brezza d'essenza

Quando scrivo dimentico che esisto, ma ricordo chi sono.

ilcollomozzo

FU ALL'INIZIO UNO STUDIO. SCRIVEVO SILENZI, NOTTI, SEGNAVO L'INESPRIMIBILE. FISSAVO VERTIGINI. A. R.

Parole & Carriole

Poesie D'Amore e Trucioli Di Libertà

amilgaquasino

A.A.A. Cercasi (un modo vecchio come il mondo per mettersi sul mercato)

Sogno Diurno

(la poesia è sogno diurno)

Neobar

"Noi non siamo mai esistiti, la verità sono queste forme nella sommità dei cieli." Pasolini

contro analisi

il blog di Francesco Erspamer

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

Angela Francia

LA DITTATURA PERFETTA AVRA' LA SEMBIANZA DI UNA DEMOCRAZIA, UNA PRIGIONE SENZA MURI NELLA QUALE I PRIGIONIERI NON SOGNERANNO MAI DI FUGGIRE. UN SISTEMA DI SCHIAVITU' DOVE, GRAZIE AL CONSUMO E AL DIVERTIMENTO, GLI SCHIAVI AMERANNO LA LORO SCHIAVITU.

formavera

rivista di poesia e poetica

Non di questo mondo

Nel mio taschino c'è tutto quello che va conservato per non andar perduto.

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Un cielo vispo di stelle

tentativi di prosa e di poesia

Memorabilia

Mille sono i modi di viaggiare, altrettanti quelli di raccontare.

sibillla5

forse poesia

scritture immaginali

blog di Giovanni Baldaccini

Paolo Valesio

A Plurilingual Site for Creativity and Criticism

salone del lutto

«Se tutti moriamo o ci perdiamo è perché il meccanismo del mondo si basa sull'estinzione e sulla perdita».

STEREONOMONO

Classic Audio and High Fidelity

Musica & Musicologia

Musicista non è chi solo suona ma chi anche pensa in musica

Irene Rapelli's writing

(Il cielo stellato dentro di me)

LIMINA MUNDI

Per l'alto mare aperto

Versante Ripido

Fanzine online per la diffusione della poesia

mezzaginestra

Cultura? Pop e piano, sir.

Cultura Oltre

Rivista culturale on line

'twas my dog, babe

All'infuori di quel che manca, poi c'è tutto.

alessandrasolina

il mondo non è tondo

Zonadidisagio

Il blog di Nicola Vacca

Musica classica ieri e oggi

La qualità viene prima dell'esistenza stessa.

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger

Poesia Ultracontemporanea

Un'antologia permanente a cura di Sonia Caporossi

Assolo di poesia

Luca Parenti, poeta a tratti. La poesia non è un museo delle cere e non è un pranzo di gala.

Moll(am)y

Costringimi, ma lasciami andare. Vieni anche tu, se no faccio da sola!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: